Example Site - Frequently Asked Questions(FAQ)

Sistema di irrigazione a goccia per la casa con fusto da 1000 litri

Oggi vedremo tutto il necessario per installare l'irrigazione a goccia, in questo caso con un fusto da 100 litri. Praticamente è lo stesso farlo da qualsiasi altra presa d'acqua, dato che gli accessori per l'irrigazione sono gli stessi, cambia solo dove viene raccolta l'acqua.

riego por goteo instalado

Prima di iniziare, voglio chiarire che l'irrigazione a goccia è il modo più efficiente per distribuire l'acqua su terreni che non necessitano di una distribuzione uniforme, come un prato. Inoltre, è il modo migliore per non sprecare nemmeno una goccia di questa risorsa, tanto necessaria e scarsa in alcune situazioni.

Installazione e messa in servizio

Oltre ad aver scritto tutti i dettagli di questo sistema di irrigazione, ho anche registrato come l'ho installato, così puoi vedere come funziona attraverso un video.

Vedrai che è facile mettere insieme i pezzi, devi avere uno schema di ciò che vuoi fare per realizzarlo nel modo più efficiente.

Vantaggi e svantaggi dell'irrigazione a goccia

È vero che sono molto felice di vedere l'irrigazione a goccia funzionare, anche così, devo tirarne fuori sia i pro che i contro, non tutto è perfetto.

Vantaggi

✔️ È adatto sia ad amatori che a professionisti

✔️ Ottimizza fino all'ultima goccia

✔️ Facile da installare e utilizzare

✔️ Risparmi molto tempo per annaffiare che puoi dedicare ad altre cose

✔️ Una volta installato può essere riparato per molti anni

Svantaggi

❌ Per installarlo devi dedicare qualche ora

❌ Questa irrigazione non è adatta a tutti i giardini o colture, soprattutto se necessitano di un'irrigazione uniforme su una vasta area di terreno

❌ Ha un po' di manutenzione

Più info

Installazione automatica di irrigazione a goccia

Andrò passo dopo passo spiegando come impostare l'irrigazione a goccia, molte sezioni sono comuni a tutti i tipi di installazione, sì, ognuno può personalizzare l'impianto di irrigazione a modo suo.

Il serbatoio dell'acqua da 1000 litri

La prima cosa è cercare un fusto da 1000 litri, questo può essere nuovo o usato, non importa finché è in buone condizioni, sì, quelli nuovi di solito sono piuttosto costosi.

La cosa più importante a cui devi prestare attenzione dopo aver visto che non ci sono perdite d'acqua, è nel foro di uscita, questo deve avere un filetto per poter aggiungere accessori che rimuovono l'acqua senza perdite. Normalmente, questo foro di uscita è solitamente di 2 pollici, ma se ha un'altra dimensione non importa, sicuramente ci sono pezzi di quella dimensione per attaccare e rimuovere l'acqua.

Una volta che abbiamo il tamburo a terra, dove vogliamo implementare l'irrigazione a goccia, dobbiamo pavimentare lo spazio dove andremo a posizionarlo. Ci assicuriamo che il tamburo sia leggermente più alto dell'area di irrigazione, almeno 50 cm più alto. Può essere posizionato nella parte alta del terreno o rialzato con blocchi di cemento, pallet o quant'altro ti venga in mente, così l'acqua avrà ancora più pressione, a parte quella che ha già 1000 litri stoccati.

Adattatori per irrigazione

Una volta che abbiamo il tamburo fisso, dobbiamo pensare a come passare dai 2 pollici (5 cm) che ha l'uscita dell'acqua del tamburo ai 16 mm che ha il tubo di irrigazione a goccia. In questo caso quello che ho trovato, molto utile, è un rubinetto con adattatore da 2 pollici per il tamburo e l'uscita del rubinetto da 3/4 per collegare l'adattatore del tubo di irrigazione a goccia.

Timer di irrigazione

Nel caso in cui non sei presente tutti i giorni per aprire e chiudere l'irrigazione, vuoi annaffiare in un momento speciale o vuoi andare in vacanza senza preoccuparti che le piante si secchino, hai un'ampia varietà di timer per l'irrigazione. Ma quelli che ci interessano sono i timer per irrigazione che funzionano con una pressione di 0 bar..

Il bello di questi dispositivi è che puoi programmare l'irrigazione praticamente come preferisci. 2 volte al giorno, 1 volta ogni 2 giorni, 2 volte a settimana o qualunque cosa ti venga in mente.

L'installazione è molto semplice, per il caso di cui stiamo parlando ci interessa l'ingresso dell'acqua con un connettore da 3/4 per avvitare il rubinetto e l'uscita dell'acqua anche da 3/4 per avvitare l'adattatore del tubo. Per ogni altro caso ci sono anche opzioni per adattare il timer di irrigazione in un modo o nell'altro.

Il suo funzionamento non ha mistero, vengono seguiti i passaggi per configurare il tempo che dovrà irrigare e il tempo che deve trascorrere fino alla prossima irrigazione e il timer semplicemente aprirà e chiuderà il flusso dell'acqua.

ATTENZIONE ci sono temporizzatori che aprono il flusso d'acqua solo se c'è una pressione sufficiente come quella che si trova nei rubinetti collegati alla rete idraulica. Di solito hanno tra 2 e 3 barre. Se questo è il tuo caso, ottimo, in caso contrario, fai attenzione al momento dell'acquisto. Quello che appare nel video ha bisogno di più pressione della bottiglia.

Adattatore a goccia

Mettendo o meno il timer per l'irrigazione, ciò di cui avrai bisogno è un adattatore a goccia. In questo caso, e come di consueto, il lato con il filetto femmina (il filo è interno) è di 3/4 da collegare al timer o al rubinetto che abbiamo messo sul tamburo e il lato a cui attacchiamo il tubo di irrigazione di 16 mm.

Tubo di irrigazione a goccia

Il tubo di irrigazione a goccia comune è di 16 mm. Questo si collega direttamente all'adattatore che abbiamo inserito nel timer o nel rubinetto. Per collegarlo devi stringere con le mani per inserire il tubo nel connettore.

Questo tubo è realizzato in plastica e può essere interrato senza alcun problema in modo che tutto sia più nascosto e ordinato. Ciò che non può essere interrato è l'area in cui andremo a posizionare i gocciolatori, a meno che non siano tubi adatti.

Oltre al tubo dove introduciamo i gocciolatori, ne abbiamo anche uno che li ha già incorporati. È più comodo da installare, la distanza tra i gocciolatori è predefinita, anche se è possibile inserire dei comuni gocciolatori come nel tubo precedente, per completare quelli già presenti.

Puoi anche trovare il tubo di essudazione. Questo è anche facile da installare e può essere interrato e aspira acqua ovunque, come se stesse sudando.

Raccordi per tubi da 16 mm

Per espandere le possibilità di questo tubo abbiamo diversi pezzi molto utili che vedremo di seguito:

I gomiti: Poiché questo tubo di irrigazione non può essere piegato a 90 gradi perché l'acqua non passerebbe attraverso, abbiamo i cosiddetti gomiti, che sono piccoli pezzi a forma di L. Devi assicurarti che abbiano un diametro di 16 mm come il tubo flessibile.

Per posizionarli devi tagliare il tubo dove vuoi mettere il gomito e inserire manualmente le due estremità dei tubi in modo che facciano curve strette senza difficoltà.

I tee: Se vogliamo ottenere rami diversi, dividendo il tubo di irrigazione in 2, abbiamo i tee. Questo è un pezzo a T, che deve anche essere di 16 mm per tagliare il tubo e far scattare le estremità del tubo nei suoi tre fori.

Raccordi per tubi: In caso di taglio dove non dovremmo o per qualsiasi motivo abbiamo bisogno di unire due tubi da 16 mm, possiamo utilizzare i connettori per tubi.

Le valvole: In caso di estrarre più rami, può essere interessante pensare di posizionare una valvola per aprire e chiudere l'irrigazione di ogni ramo. Poiché in certi periodi dell'anno potresti non essere interessato ad annaffiare una determinata zona ed è facile come chiudere la valvola per dimenticartene.

Tappo terminale: Per chiudere il circuito in ogni ramo abbiamo le spine, per inserirle devi farlo premendo e per esperienza posso dirti che sono più dure del resto dei connettori che descrivo, quindi se vuoi farlo in modo semplice ed economico si può raddoppiare il tubo e fissarlo con una fascetta in modo che si pieghi.

Ancoraggio tubo: Se il tubo non si adatta come desideri o hai un terreno irregolare, puoi agganciare delle punte al tubo per inserirle nel terreno e fissarlo. Idealmente un po' lontano da dove cade l'acqua.

I contagocce

Una volta assemblato l'intero circuito, è il momento di posizionare i gocciolatori. Per fare questo, devi praticare dei fori nel tubo con un perforatore e quindi introdurre i gocciolatori.

La cosa buona di questi gocciolatori è che possono essere aperti e chiusi singolarmente, è un altro modo per ottimizzare ulteriormente l'acqua che utilizziamo.

La distanza alla quale sono poste è secondo le necessità che abbiamo. Tieni presente che ogni contagocce bagna un cerchio intorno a sé e non è necessario che tutto il terreno sia inzuppato, le radici delle piante cercano già la vita per trovare l'acqua. Con questo in mente, una distanza standard e buona per posizionare i gocciolatori è di 40 cm.

Funzionamento

Con tutto quanto sopra hai la base per installare i contatori di irrigazione che desideri. Affinché funzioni in autonomia, devi lasciare aperti sia il rubinetto del fusto che l'adattatore del beccuccio della bottiglia, e programmare il timer a tuo piacimento, facile no?

Una volta che inizia a funzionare dovresti calcolare quanto tempo ci vuole per distribuire i 1000 litri. Quindi puoi pensare di mettere più gocciolatori, annaffiare più frequentemente, aggiungere un altro tamburo o qualsiasi cosa ti venga in mente.

Quello che ho calcolato, per fare da guida, è che con 100 gocciolatori i primi 100 litri scendono in 11 minuti, man mano che l'acqua si esaurisce ha meno pressione, quindi annaffiare 800 litri costa 104 minuti. .

Ecco i calcoli per il tempo necessario per svuotare:

⏱️I primi 100 litri impiegano 11 minuti
100 litri/11 minuti = 9,09 litri/minuto

⌛ Quando ha 200 litri ci sono voluti 23 min
200 litri/23 minuti = 8,69 litri/minuto

⌚ Quando ha 500 litri ci sono voluti 60 min
500 litri / 60 minuti = 8,33 litri/minuto

⏲️ Quando ha 800 litri ci sono voluti 104 min
800 litri/104 minuti = 7,69 litri/minuto

Come possiamo vedere, ci vuole più di un'ora per svuotare con 100 gocciolatori, quindi potrei inserire altri 100 gocciolatori e avrei tutto il tempo per annaffiare 15 minuti 3 volte a settimana.

Sistema di manutenzione e irrigazione del tamburo

Qualcosa di essenziale che dobbiamo fare affinché il tamburo sia mantenuto in buone condizioni, è coprirlo con della plastica in modo che il sole non deteriori il contenitore dove va l'acqua.

È anche importante che l'acqua che entra nel cestello sia il più pulita possibile in modo che il tubo o i gocciolatori non si intasino.

Il tubo va raccolto e coperto se non c'è nulla di piantato, poiché il sole deteriora anche questa plastica e quella dei gocciolatori che indossa.

In inverno il timer può essere riposto in modo che non sia all'aperto.

A chi consiglio l'irrigazione a goccia con un fusto da 1000 litri?

Consigliato per te se:

✔️ Vuoi ottimizzare al massimo l'acqua

✔️ Non sempre hai acqua e devi conservarla

✔️ Ti fa bene automatizzare l'irrigazione

✔️ Innaffierai le piante localmente

Non consigliato per te se:

❌ Stai per annaffiare il prato

❌ Si opta per piante che non necessitano di annaffiature

Più info

Domande frequenti sull'irrigazione a goccia

Se sei un principiante nei sistemi di irrigazione devi avere qualche domanda in sospeso, quindi eccone alcune tipiche e se non puoi contattami per maggiori dettagli:

L'irrigazione a goccia richiede molta pressione?
Non fa male avere un po' di pressione sull'acqua in modo che ne esca più quantità, ma anche con poca pressione si può annaffiare, il serbatoio deve semplicemente essere sopra i gocciolatori.
I tubi gocciolanti possono essere interrati?
Sì, sono in polietilene, questa plastica regge bene sotto terra, in più si mantiene in condizioni migliori, tenendola al riparo dalle intemperie in superficie, quando possibile.
Quanto dura l'installazione dell'irrigazione a goccia?
Dipende dalla manutenzione che viene data. Può durare più di 10 anni in condizioni favorevoli e sostituendo le parti che si deteriorano. Come regola generale, la luce solare diretta e le basse temperature sono dannose per la sua conservazione.
Vi è piaciuto questo articolo? Aiutateci a condividerlo sui social media. ¡Grazie! ❤️

Arrivederci e a presto, caro utente

Sei già arrivato alla fine dell'articolo! Spero che sia diventato dinamico, ma soprattutto pratico, e che ora sappia se utilizzare o meno l'irrigazione a goccia con un fusto da 1000 litri.

Avete ancora dei dubbi? Contattateci con noi raccontandoci il vostro caso o... lasciateci un commento e aiuteremo i futuri utenti che visiteranno questo articolo. Grazie mille 😉

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clicca per valutare questa voce!
(Voti: 1 Media: 5)
©️ 2022 - tierraymaquina.com - Amici della natura

Sottoscrivi 

Ricevi la nostra newsletter gratuita e scopri tutto sulla cura delle piante
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le politica sulla privacy e i termini di servizio di Google.
menùchevron-down