Example Site - Frequently Asked Questions(FAQ)

Come realizzare letto da orto con irrigazione automatica

Sempre più persone sono incoraggiate a realizzare i propri terrazzi, per questo vi racconto come li faccio io, visto che ho verificato che funzionano a meraviglia. 😉

Bancales para huerto con riego automático

Con i terrazzamenti siamo riusciti a gestire un frutteto in modo efficiente. Sono spazi in cui possiamo facilmente controllare tutto ciò che accade, ad esempio quanto fertilizzante mettiamo, la miscela di terreno che abbiamo, l'irrigazione che ogni pianta riceve... e soprattutto, è più comodo lavorare che in un giardino tradizionale.

Installazione e funzionamento

Più avanti troverai tutti i dettagli di installazione e dove trovare i materiali, ma se vuoi iniziare con qualcosa di più visivo, ecco un video in cui ho allestito un terrazzo nel mio giardino.

Vantaggi e svantaggi del terrazzo con irrigazione automatica

Non tutto è campo fiorito, come sempre devo darvi un'occhiata alla realtà, in questo caso sui terrazzi.

Vantaggi

✔️ Sono un'ottima opzione per gli appassionati di giardinaggio

✔️ La manutenzione è più semplice rispetto ai metodi tradizionali

✔️ Ottieni una terra fertile con la consistenza desiderata

✔️ Ottimizza fino all'ultima goccia

✔️ Facile da installare e utilizzare

✔️ Si risparmia molto tempo e denaro annaffiando, concimando, curando e raccogliendo

✔️ Una volta installato può essere riparato per molti anni

Svantaggi

❌ Per installarlo devi dedicare qualche ora

❌ Non sono adatti a professionisti e grandi aziende, poiché la meccanizzazione è complicata

Più info

Installazione di un letto da orto con irrigazione automatica

Vedremo passo dopo passo cosa bisogna fare per avere il miglior terrazzo del mondo. Molte delle cose che spiego sono comuni e applicabili con altri terrazzi a cui possiamo pensare.

Preparazione del terreno

Prima di tutto è pensare a dove andremo a realizzare il terrazzo. Per lavorare su quel terreno, sposteremo la terra, quindi sarà sciolta e facile da maneggiare. L'ideale è farlo quando è in condizioni temperate (la terra ha umidità appena sufficiente per lavorare agevolmente), con una zappa o un motocoltivatore sposteremo in profondità l'intera area.

Il mattone rasillon in ceramica

Per rialzare il terrazzo e contenere il terreno utilizzo un mattone rasillon in ceramica lungo 1 metro, largo 30 cm e spesso 4 cm. Questo materiale è abbastanza economico rispetto ad altri, in ogni caso potete utilizzare anche assi di legno, lamiere o qualsiasi cosa vi venga in mente per formare la terra.

Per sistemare i mattoni in ordine, quello che farò è fare un solco nel terreno, abbastanza profondo da seppellire mezzo mattone. Questi hanno dei buchi che li attraversano, in modo che rimangano fissi, metto dei bastoncini nel primo foro e nell'ultimo, che quando uniranno un mattone con l'altro, il bastoncino farà da fermo.

Per una maggiore fissazione, una volta interrati i mattoni, infilerò nel terreno 2 bastoncini di bambù per ogni mattone, fungendo da fermo a lato del corridoio, nel caso in cui il peso della terra cominci a spostarli.

I miei terrazzi sono lunghi 8 metri, quindi utilizzerò 8 mattoni in ceramica che posizionerò a 70 cm dal terrazzo precedente, per lasciare un corridoio.

Nei 2 angoli del letto, posizionerò un mattone formando un angolo di 90º in ogni angolo e seppellirò l'altra fila di mattoni a un metro di distanza dall'altra fila.

Tieni presente che le 2 file devono essere alla stessa altezza e alla stessa distanza. Per fare questo, con un metro misureremo ogni mattone posizionato, cioè a 1 metro da quello che abbiamo posizionato dall'altra parte e con una livella verificheremo che entrambi siano alla stessa altezza. Il livello ci aiuterà anche ad assicurarci di seppellire i mattoni nella stessa fila alla stessa profondità.

Lo so, questo lavoro sembra complesso e lungo, e lo è! Ma devi prendertela comoda e goderti il ​​buon lavoro che stai facendo.

Terra e compost

Abbiamo già il terrazzo ben perimetrato e chiuso, ora è il momento di riempirlo con il terriccio vogliamo avere degli ortaggi strepitosi.

Nel mio caso la maggior parte del terrazzo è riempita con la terra che ho in giardino, questa è marrone calcarea, tipica del clima mediterraneo. In modo che sia più sciolto, drena meglio e posso coltivare piante bulbose come patate, carote e altri... ci sono zone del terrazzo dove mescolerò la sabbia. Questo dipenderà in ogni caso dal tipo di terreno che vuoi ottenere. Puoi anche aggiungere grandi quantità di torba o substrato per crescere su di esso.

In un terrazzo, a parte la miscela di terricci che facciamo, la cosa più importante è che sia ben concimato. Per questo consiglio di utilizzare fertilizzanti naturali, come compost, humus di lombrico, letame... o una miscela di tutti questi. La cosa positiva di questo è che otteniamo un terreno molto produttivo, sappiamo benissimo che tutto il fertilizzante che vi mettiamo verrà utilizzato, poiché sostituiremo continuamente le colture e sfrutteremo fino all'ultimo metro quadrato di terra.

Stabilimento di irrigazione automatico

Importante quanto l'abbonato, è avere l'acqua in un terrazzo, se non nella stagione secca non raccoglieremo nulla. Per questo, una buona soluzione è implementare un sistema di irrigazione a goccia. Che in un frutteto bisognerà trovare un posto dove immagazzinare l'acqua, oltre a fusti da 1000 litri, cisterne o, nel migliore dei casi, avere vicino un canale o acqua corrente.

Nel mio caso immagazzino l'acqua in un fusto da 1000 litri che riempio con l'acqua del canale che passa sopra il frutteto. Nella bocca di questo tamburo ho messo un rubinetto, che si adatta alle esigenze del mio impianto di irrigazione.

A questo rubinetto collego un timer a sfera, questi non hanno bisogno di pressione per far passare l'acqua quando sono accesi. Inoltre, posso regolare la frequenza di irrigazione ogni ora, ogni giorno, ogni 2 giorni e così via fino a 72 ore, ogni irrigazione dura pochi minuti, 20 minuti o fino a 2 ore.

Avrò bisogno di un adattatore che si infili sul controller dell'acqua e si adatti al tubo in modo che l'acqua scorra senza perdite.

Per canalizzare l'acqua dal tamburo, ai terrazzi, utilizzerò un tubo da 16 mm adatto all'irrigazione a goccia, in ogni terrazzo allungherò 3 rami con questo tipo di tubo.

Ogni volta che voglio dividere un tubo in 2, userò un Tee, ad esempio, per incanalare l'acqua in un letto dal tubo principale o per dividere in due e togliere i tre rami del letto.

I gomiti servono per torcere un tubo di 90 gradi, li uso per allungare i 2 tubi ai lati del letto.

Per aprire e chiudere il flusso d'acqua a tutto il letto, metterò una valvola all'inizio del letto. Tra il condotto principale ei tre rami del terrazzo.

Nei punti in cui voglio far uscire l'acqua dal tubo, inserirò un contagocce, anche questi possono essere accesi e spenti.

All'estremità di ogni tubo metterò una flangia, piegando il tubo per chiudere il passaggio dell'acqua.

Piantagione

Una volta assemblato l'intero sistema, resta da piantare la frutta e la verdura appropriate per ogni periodo dell'anno. Vedrai come funziona questo sistema.

Manutenzione del terrazzo con impianto di irrigazione automatico

La manutenzione di questo sistema è abbastanza semplice e richiede uno sforzo fisico minore rispetto ad altri sistemi.

Quando un mattone si rompe o è danneggiato, dovrà essere sostituito, questo non è molto comune, a meno che non lo colpiamo con la zappa. Sono abbastanza resistenti, possono durare più di 5 anni in buone condizioni.

Anche il sistema di irrigazione è abbastanza resistente. Bisogna fare attenzione a coprire il fusto da 1000 litri, proteggendolo dal sole, e anche molto importante, controllare che il filtro del timer sia sempre pulito, in modo che l'acqua passi senza problemi e non perda pressione.

Potrebbero esserci problemi occasionali in un idrante, con alghe, che dovrebbero essere facili da risolvere.

Il timer per l'irrigazione può essere conservato in inverno, poiché verrà utilizzato raramente.

Per quanto riguarda la manutenzione dell'area di coltivazione, dobbiamo controllare che le erbacce non escano, il che è più facile che se non avessimo un terrazzo, poiché abbiamo ridotto notevolmente l'area in cui piantiamo e saremo così attenti che le erbacce avranno poche possibilità di apparire.

A chi consiglio il letto da orto con irrigazione automatica?

Consigliato per te se:

✔️ Vuoi avere la terra fertile dei tuoi sogni?

✔️ Ti fa bene ottimizzare l'acqua che hai

✔️ Vuoi migliorare il tuo modo di lavorare per il tuo giardino?

✔️ Vuoi garantire la buona salute e la produzione delle tue piante

Non consigliato per te se:

❌ Si opta per piante che non necessitano di annaffiature o di molte cure

❌ Il tuo sistema funziona bene e non vuoi spendere per implementarne uno nuovo

Più info

Domande frequenti sull letto da orto

Essendo la prima volta che installi un terrazzo, sicuramente hai dei dubbi nell'aria, non esitare a chiedere tutto ciò di cui hai bisogno, per ora eccone alcuni tipici:
Quanto deve essere grande un terrazzo?
Può essere delle dimensioni che desideri, alla fine consiste nel raccogliere il terreno in uno spazio per coltivare frutta e verdura. Puoi realizzare una terrazza di diversi metri, con forme, piccole da mettere su una terrazza, tutto ciò che viene in mente alla tua immaginazione.
Quanto spesso annaffiare le piante sul terrazzo?
Avendo sempre a disposizione l'acqua, è sconsigliabile inzuppare il terreno e le radici. Pertanto, ogni 2 o 3 giorni, a seconda di quanto fa caldo, è una buona frequenza di irrigazione.
Dove puoi fare un terrazzo?
Un terrazzo non serve solo per gli orti, può essere utilizzato anche per decorare un giardino con fiori o piante ornamentali, si possono avere anche piccoli terrazzini all'interno della casa per mettere le aromatiche. In sintesi, puoi mettere un terrazzo praticamente in qualsiasi spazio.
Vi è piaciuto questo articolo? Aiutateci a condividerlo sui social media. ¡Grazie! ❤️

Arrivederci e a presto, caro utente

Sei già arrivato alla fine dell'articolo! Spero che sia diventato dinamico, ma soprattutto pratico, e che ora sappia se utilizzare o meno il letto da orto con irrigazione automatica.

Avete ancora dei dubbi? Contattateci con noi raccontandoci il vostro caso o... lasciateci un commento e aiuteremo i futuri utenti che visiteranno questo articolo. Grazie mille 😉

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clicca per valutare questa voce!
(Voti: 0 Media: 0)
©️ 2023 - tierraymaquina.com - Amici della natura

Sottoscrivi 

Ricevi la nostra newsletter gratuita e scopri tutto sulla cura delle piante
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le politica sulla privacy e i termini di servizio di Google.
menùchevron-down